Le Bizzarre Avventure di JoJo Wiki
Advertisement



"E ora sta sorridendo in modo così carino, quella ragazza riempie il signorino Joestar con amore!"  Robert Edward O. Speedwagon su Erina Pendolton, capitolo 17 Erina Pendolton (エリナ・ペンドルトン Erina Pendoruton) è un personaggio secondario e alleato apparso in Phantom Blood e Battle Tendency. Erina è una giovane ragazza proveniente dalla città natale di Jonathan Joestar, della quale è innamorato e successivamente diventerà la sua sposa (perciò il suo nome passerà a Erina Joestar). E' la madre di George Joestar II e la nonna di Joseph Joestar.

Aspetto[]

Erina è una ragazza carina di carnagione chiara, con capelli biondi legati in una coda di cavallo e con occhi azzurro chiaro.

Durante Battle Tendency, Erina è invecchiata, anche sen non presenta molte rughe nonostante i suoi settant'anni, e indossa occhiali scuri che le nascondono gli occhi.

Personalità[]

Cresciuta nell'Inghilterra vittoriana, Erina è una giovane ragazza dolce e premurosa che incarna lo stereotipo della ragazza perfetta. Nonostante da giovane sia ediucata e gentile, mostra forza di carattere quando si lava la bocca con l'acqua di una pozzanghera quasi per diminuire la sua vergogna dopo che Dio Brando le aveva rubato il suo primo bacio (capitolo 3). Ciò nonostante, se lo desidera può avere anche una presenza autoritaria. Per esempio, Robert Edward O. Speedwagon, al suo primo incontro, notò che gli rivolgeva uno sguardo gelido, chiarendo che non voleva interruzioni mentre era con Jonathan.(capitolo 17)

Erina ha amato molto Jonathan Joestar durante la sua vita. Nonostante avesse vissuto per molti anni a debita distanza da lui, Erina si era preoccupata molto, vigilandolo e curandogli le ferite giorno e notte fino a finire le forze (capitolo 17). Quando Jonathan era stato mortalmente ferito, lei era pronta a morire con lui, ma lui la convinse a salvarsi per mettere in salvo un bambino con una grande angoscia per essersi separata per sempre dall'amore della sua vita.

Nella sua vecchiaia è rimasto il suo fuoco interiore. Erina è una delle poche persone capaci di temprare suo nipote Joseph Joestar, senza però lasciare la sua grazia e mostrando grande coraggio. Nonostante sia cresciuta in un contesto culturale razzista, dimostra una mentalità moderna diventando molto amica di Smokey Brown.  

Storia[]

Phantom Blood[]

Gioventù[]

Da ragazzina è stata salvata da Jonathan Joestar da un paio di bulli che le avevano rubato la bambola. Nonostante Jonathan sia riuscito a prendere la bambola solo dopo essere stato picchiato, Erina rimane sorpresa dal suo desiderio di diventare un vero gentiluomo. Nel periodo in cui Dio era entrato a far parte della vita dei Joestar, Erina diventa la fidanzata di Jonathan e riesce a dargli un barlume di speranza.

Tuttavia, quando Dio viene a conoscenza della loro relazione, decide di rovinare tutto e riesce a rubare il primo bacio ad Erina. Lei, umiliata, si lava con l'acqua fangosa di una pozzanghera, causando la rabbia di Dio che finisce per colpirla. Quando Jonathan scopre il fatto, si batte con Dio per recuperare l'onore della ragazza, ma nonostante ciò Erina rimane troppo imbarazzata e decide di prendere le distanze dal ragazzo. Dopo poco si trasferisce con il padre in India.

Matrimonio con Jonathan[]

Sette anni dopo, tornando dall'India e andando nell'ospedale dove alloggia anche suo padre, Erina ritrova Jonathan gravemente ferito per i fatti avvenuti alla magione dei Joestar e decide di stargli accanto giorno e notte per curarlo, causandole anche uno svenimento. Erina rimane con lui fino all'arrivo di Will Antonio Zeppeli, che usa le Onde concentriche per curare totalmente il corpo del ragazzo. Quando Zeppeli rivela a Jonathan che Dio è ancora vivo, lui capisce di doversi allontanare dalla ragazza per proteggerla e andrà a imparare l'uso delle Onde per sconfiggere Dio. Dopo gli avvenimenti di Windknight's Lot, conclusi con la presunta morte di Dio, Jonathan torna da Erina e si sposeranno due settimane dopo.

Per andare in luna di miele in America, decidono di andare su una crociera, ma il viaggio viene interrotto dalla ricomparsa di Dio. Erina trova suo marito ferito mortalmente da Dio, e assiste alla sua ultima Onda, che servirà poi a far esplodere la nave. Inizialmente Erina è determinata a voler morire al suo fianco, ma Jonathan riesce a convincerla di salvare una neonata rimasta orfana, sempre a causa di Dio. Prima dell'esplosione, Erina riesce a prendere la bimba e a salvarsi dalla violenta deflagrazione chiudendosi dentro la bara di Dio, che la porterà alla deriva fino alle isole Canarie dove poi verrà salvata.

Dopo Phantom Blood[]

Dopo aver dato alla luce il figlio avuto con Jonathan, George Joestar II, Erina decide di affidare a Straizo l'infante salvata dal naufragio, Elizabeth Joestar. Quest'ultima più tardi sposerà George e avranno come figlio Joseph Joestar. Ma a causa della morte di George per opera di uno degli ultimi seguaci di Dio e la conseguente vendetta di Elizabeth, quest'ultima si allontana e cambia nome per scappare e Erina e Speedwagon decidono di tenere alla larga il piccolo Joseph dagli orrori che coinvolge i Joestar. A quel punto Erina diventa molto protettiva.

Battle Tendency (1938-1939)[]

Anni dopo, Joseph ed Erina si trasferiscono a New York per invito di Speedwagon. Sia Joseph sia Erina si affezionano molto a Smokey Brown, fino ad invitarlo assieme a loro in un ristorante italiano. Durante la cena, Erina colpisce Joseph per aver insinuato scherzosamente che lei e Speedwagon fossero molto più che amici. La cena sarà poi interrotta dai commenti razzisti di un cliente su Smokey. Erina decide di dare loro una lezione, così Joseph inizia una lotta. Dopo ciò, un cliente si scopre essere un messaggero della fondazione Speedwagon, che li informa per la sua morte a causa di Straizo. Erina commenta che gli eventi successi cinquant'anni prima sembrano continuare. Joseph, poi, lascerà Erina a New York per andare ad investigare in Messico sull'uomo del pilastro.

Dopo la presunta morte di Joseph dopo il combattimento con Kars, lui ricompare durante le celebrazioni della sua dipartita e Erina è lieta di vedere che si è sposato con Susie Q. Nell'epilogo Erina è ricordata per aver insegnato inglese. Muore nel 1950 all'età di 81 anni, circondata dai suoi cari.

Advertisement